Available courses

L'operatore socio-sanitario ( O.S.S.) - figura professionale nata nel 2001,possiede specifica qualifica professionale, conseguita al termine di formazione nazionale/regionale; svolge attività indirizzata a soddisfare i bisogni primari della persona nell'ambito delle proprie aree di competenza, in contesto sia sociale che sanitario. Favorisce il benessere delle persone,l'autonomia e l'integrazione sociale delle persone. L'OSS Non agisce per delega, svolge la propria attività in autonomia nel assistenza di base, rispettando i compiti dettati dal proprio profilo professionale collaborando e aiutando le altre figure professionali, vedi mansionario specifico del "22 febbraio 2001 (pubblicato sulla G.U. n. 91 del 19/04/2001) in seno alla conferenza Stato Regioni)[1]
L'O.S.S. Svolge l'attività in:
  • Ospedali Pubblici (L'OSS formato da enti riconosciuti ed accreditati può accedere ai concorsi pubblici presso ospedali pubblici)
  • Strutture socio sanitarie private o convenzionate come le R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistenziale) ,R.A.F (Residenza Assistenziale Flessibile)
  • Comunità per minori/ psichiatriche /cliniche di recupero
  • RAF(residenza assistenziale flessibile per disabili di tipo "A" e "B")
  • Assistenza domiciliare specializzata presso consorzi dei servizi sociali o privati
La formazione è competenza delle Regione Siciliana; L'attestato di qualifica professionale da operatore socio sanitario OSS, si consegue al termine di un percorso formativo della durata di circa 1000 ore (composte rispettivamente da 450 ore di teoria, 100 ore di esercitazioni e 450 di tirocinio, comprensive di esame finale,organizzate in maniera differente a seconda dell'Ente che gestisce il percorso formativo. Le materie di studio sono raggruppate in quattro aree:
  • "Area socio-culturale, istituzionale e legislativa", che comprende materie del tipo: legislazione sociale, sanitaria e previdenziale, organizzazione dei servizi sul territorio, sociologia;
  • "Ambito professionale specifico, area psicologica e sociale", che comprende materie del tipo: dinamiche di gruppo, psicologia della relazione, pedagogia.
  • "Area igienico-sanitaria", che comprende materie del tipo: igiene della persona, tecniche di base preventive e riabilitative, rilevazione dei parametri vitali, elementi di primo soccorso, studio delle principali patologie debilitanti.
  • "Area tecnico-operativa", che comprende materie del tipo: attività domestico-alberghiere, di assistenza domiciliare e tutelare, piani di intervento (PAI e PEI), animazione, interventi di socializzazione, informatica di base.
Lo stage dura 450 ore, normalmente con impegno a tempo pieno. Al termine del corso è previsto un esame finale di fronte ad apposita Commissione d'esame, comprendente una prova scritta, una pratica ed una orale, con il superamento della quale si ottiene l'attestato di qualifica valido su tutto il territorio nazionale.



L'obiettivo dei percorsi sarà quello di formare figure capaci di intervenire,a livello esecutivo,nelle attività della ristorazione a supporto dei responsabili dei processi di lavoro le cui competenze garantiranno alle aziende del settore competitività qualità.
 Le figure svolgeranno attività relative alla preparazione dei pasti con competenze di base nella scelta,preparazione,conservazione e stoccaggio di materie prime e semilavorati, nella realizzazione di piatti cucinati.

Denominazione Figura / Profilo / ObiettivoOperatore socio assistenziale
Edizione2016
Professioni NUP/ISTAT correlate
  • 5.4.4.3.0 - Addetti all'assistenza personale
  • 5.3.1.1.0 - Professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali
Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT
  • 87.10.00 - Strutture di assistenza infermieristica residenziale per anziani
  • 87.20.00 - Strutture di assistenza residenziale per persone affette da ritardi mentali, disturbi mentali o che abusano di sostanze stupefacenti
  • 87.90.00 - Altre strutture di assistenza sociale residenziale
  • 88.91.00 - Servizi di asili nido; assistenza diurna per minori disabili
  • 88.99.00 - Altre attività di assistenza sociale non residenziale nca
  • 87.30.00 - Strutture di assistenza residenziale per anziani e disabili
  • 88.10.00 - Assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili
  • 97.00.00 - Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico
Area professionaleSERVIZI ALLA PERSONA
Sottoarea professionaleServizi socio-sanitari
DescrizioneL’Operatore Socio Assistenziale (OSA) è un operatore preposto all’assistenza diretta alla persona e di cura dell’ambiente di vita rivolta ad utenti di differenti età con difficoltà sociali, fisiche, mentali o psichiche. Fornisce sostegno, assistenza e stimolo, tenendo conto dell’età e dei bisogni individuali, per lo sviluppo e il mantenimento della loro autonomia. Opera nell’ambito delle cure igieniche e sanitarie di base, dell’assistenza nelle attività di vita quotidiana, della promozione socio-educativa, dell’economia domestica nel quadro delle competenze acquisite e nel rispetto delle condizioni contrattuali e delle regolamentazioni aziendali. Può caratterizzare le sue competenze con specializzazioni specifiche sulla base dell’utenza: infanzia, anziani, disabili, tossicodipendenti e multiculturalità. L’OSA svolge le sue attività come intermediario tra il settore sociale e sanitario, in servizi di tipo socio assistenziale, residenziale o semiresidenziale e al domicilio dell’utente, in collaborazione con gli altri operatori professionali. Opera all’interno di équipe interdisciplinari garantendo prestazioni di qualità in autonomia, ma entro i suoi ambiti di competenza, in collegamento con i servizi e con le risorse sociali al fine di favorire l’autonomia personale dell’utente nel rispetto della sua autodeterminazione.
Livello EQF3
Certificazione rilasciataQUALIFICA
Processo di lavoro caratterizzanteASSISTENZA SOCIO ASSISTENZIALE
  • A - Assistenza alla persona nella soddisfazione dei bisogni primari favorendone il benessere e l’autonomia
  • B - Supporto alla persona assistita nelle attività domestico-alberghiere ed igienico-ambientali
  • C - Gestione della relazione d’aiuto nei confronti della persona/e assistita/e, delle reti formali e informali e delle strutture sociali, socio-sanitarie e sanitarie
  • D - Assistenza sociale alla persona nella vita quotidiana
PROCESSO DI LAVORO - ATTIVITA'COMPETENZA
A - Assistenza alla persona nella soddisfazione dei bisogni primari favorendone il benessere e l’autonomia
ATTIVITA
  • Individuazione delle necessità della persona assistita
  • Collaborazione con altre figure professionali, con la persona e la sua famiglia nella pianificazione e negli interventi di assistenza.
  • Realizzazione degli interventi nella cura della persona
  • 1 - Assistere la persona nella soddisfazione dei bisogni primari e nella gestione degli interventi igienico-sanitari
B - Supporto alla persona assistita nelle attività domestico-alberghiere ed igienico-ambientali
ATTIVITA
  • Realizzazione degli interventi di gestione della casa e dell’ambiente di vita
  • Utilizzo di presidi, ausili ed attrezzature
  • Interazione con risorse e servizi presenti sul territorio
  • 2 - Supportare la persona nelle attività domestico alberghiere e igienico ambientali
C - Gestione della relazione d’aiuto nei confronti della persona/e assistita/e, delle reti formali e informali e delle strutture sociali, socio-sanitarie e sanitarie
ATTIVITA
  • Valorizzazione della biografia della persona assistita e delle sue potenzialità
  • Ascolto della persona assistita e dei suoi familiari e osservazione del contesto di vita
  • Sostegno alla persona assistita nella gestione delle problematiche relazionali e nell’elaborazione delle sue sofferenze
  • 3 - Gestire dinamiche di relazione d’aiuto
D - Assistenza sociale alla persona nella vita quotidiana
ATTIVITA
  • Partecipazione all’organizzazione di luoghi di vita
  • Supporto alla partecipazione della persona assistite alla vita sociale, comunitaria e culturale
  • Pianificazione, preparazione e valutazione dell’attività in sintonia con i bisogni e il potenziale delle persone

Denominazione Figura / Profilo / ObiettivoOPERATORE DEL BENESSERE
Edizione2016
Indirizzi
  • 1 - ACCONCIATURA
  • 2 - ESTETICA
Area professionaleSERVIZI ALLA PERSONA
Sottoarea professionaleServizi alla persona
DescrizioneL’Operatore del benessere, interviene, a livello esecutivo, nel processo di trattamento dell’aspetto della persona con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività di trattamento e servizio (acconciatura ed estetica), relative al benessere psico-fisico che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, ma che favoriscono il mantenimento, il miglioramento e la protezione dell’aspetto della persona, con competenze negli ambiti dell’accoglienza, dell’analisi dei bisogni, dell’acconciatura e del trattamento estetico di base. Collabora al funzionamento e alla promozione dell’esercizio
Livello EQF3
Processo di lavoro caratterizzanteTRATTAMENTO DELL’ASPETTO DELLA PERSONA
  • A - Pianificazione e organizzazione del proprio lavoro
  • B - Accoglienza e assistenza del cliente
  • C - Funzionamento e promozione dell’esercizio

Denominazione Figura / Profilo / ObiettivoOPERATORE DEL BENESSERE
Edizione2016
Indirizzi
  • 1 - ACCONCIATURA
  • 2 - ESTETICA
Area professionaleSERVIZI ALLA PERSONA
Sottoarea professionaleServizi alla persona
DescrizioneL’Operatore del benessere, interviene, a livello esecutivo, nel processo di trattamento dell’aspetto della persona con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività di trattamento e servizio (acconciatura ed estetica), relative al benessere psico-fisico che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, ma che favoriscono il mantenimento, il miglioramento e la protezione dell’aspetto della persona, con competenze negli ambiti dell’accoglienza, dell’analisi dei bisogni, dell’acconciatura e del trattamento estetico di base. Collabora al funzionamento e alla promozione dell’esercizio
Livello EQF3
Processo di lavoro caratterizzanteTRATTAMENTO DELL’ASPETTO DELLA PERSONA
  • A - Pianificazione e organizzazione del proprio lavoro
  • B - Accoglienza e assistenza del cliente
  • C - Funzionamento e promozione dell’esercizio